Assassinio sull’Orient Express

Il più famoso romanzo di Agatha Christie torna sui grandi schermi dopo quarantatré anni. Nel 1974 fu Sidney Lumet ad affrontare Assassinio sull’Orient Express, ora è Kenneth Branagh a riproporre la più celebre indagine dell’infallibile detective Hercùle Poirot. Vi dico subito: nel vedere il film del 2017 mi è venuto il desiderio di ripescare in dvd o in streaming la trasposizione degli anni ‘70.

Qui il regista Kenneth Branagh è anche il protagonista principale, e anima un Poirot rockstar, un ‘divo’ consapevole di esserlo, al quale dedica un corposo prologo del film, in un’avventura a sè stante, a Gerusalemme. Cuore del film non è il testo teatralissimo della Christie ma il detective belga, o meglio la sua versione “hipster” dei giorni nostri, considerati gli eccentrici baffi che di certo non avrebbe approvato la creatrice di Miss Marple. Ne viene fuori una versione più umana, forse, di Poirot, con alcune forme di malinconica nostalgia tipiche dell’età molto matura, ad esempio verso un amore non vissuto. Siamo molto lontani dalla versione vintage di Finney, che nel film diretto dal regista di Serpico era decisamente più freddo ed impenetrabile. Ma per me più convincente, avendo letto il romanzo, anzi avendo praticamente letto quasi tutto di Poirot.

Un’altra differenza marcata, che non ho potuto fare a meno di notare, è nel personaggio di Greta Ohlsson, missionaria psicologicamente fragile e ossessionata dal peccato. Tra la Ingrid Bergman del 1974 e la Penelope Cruz del 2017 non c’è proprio partita. Alla prima credevi, alla seconda non puoi.

Il cast è, manco a dirlo, stellare: ci sono anche Jhonny Depp, Judi Dench, Michelle Pfeiffer, Willem Dafoe. Una grande operazione commerciale, totalmente ripagata dal successo al botteghino. Pensate che è già sicura la realizzazione, con lo stesso regista, di Assassinio sul Nilo.

Il fascino, però, è altra cosa. Andate a vederlo, senza sperare però che ci sia qualcosa in più di un buon tentativo di intrattenimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...