Archivi tag: Abruzzo

Liberi

Ho deciso di incrementare periodicamente la rubrica #secondavisione già presente nel mio blog con recensioni di vecchi film che mi capita di rivedere o vedere per la prima volta. Vi indicherò dove e come li ho scovati così, se vi va, potrete imitarmi. Il primo di cui vi parlo vede tra gli interpreti protagonisti un attore che amo moltissimo, Elio Germano (date un’occhiata ai “precedenti” in cui compare su #DecimaMusa).

Il film è del 2002 e lui, solo 22enne, aveva già lavorato in precedenza in ben sei lungometraggi (anche con registi importanti: Scola, Vanzina, Pellegrini). La particolarità di Liberi è che è girato interamente in Abruzzo, per di più in luoghi non consueti: eppure il regista è torinese e non sono riuscita a trovare un collegamento territoriale, se non (forse) una particolare passione per quei luoghi, simbolici degli stati d’animo depressivi o di riscatto dei protagonisti della storia.

Continua a leggere Liberi

Ti presento Sofia

La Sofia da presentare (alla nuova fidanzata) è una bambina, sveglia e spiazzante come tutti i millennials: Caterina Sbaraglia, al suo primo film, e data l’età tenerissima non c’è da meravigliarsi.

La domanda che il regista ci pone è questa: come vi comportereste se, dopo anni di “singletudine” forzata, incontraste la donna della vostra vita; vi rendereste conto che odia anche solo l’idea di avere figli o di avere a che fare con quelli degli altri; effettivamente avete un(a) figlio(a). Continua a leggere Ti presento Sofia

L’arminuta

Credo che la maggior parte di voi abbia già letto questo libro o sia intenzionato a farlo. Considerate, è notizia molto recente, che ne verrà tratto un film. È talmente bello che, arrivata all’ultima pagina, mi è rimasta la voglia di ripensarci e di condividere con voi il sentimento positivo che mi ha lasciato il racconto.

Basta il titolo ad attirare l’attenzione, forse ancora di più quella di chi non ne conosce il significato. È evocativo di qualche cosa di arcaico, come lo stile di scrittura di Donatella Di Pietrantonio, unico nella sua semplicità, che mi ha fatto venire in mente la poesia di Giuseppe Ungaretti. Poi, chi non è abruzzese, scopre che vuole dire ritornata.

Continua a leggere L’arminuta