Archivi tag: Chiesa cattolica

Il caso Spotlight

In noleggio su YouTube la pellicola che ha vinto l’Oscar 2016 per il miglior film. Se non lo avete visto, approfittatene, sono 3.99 euro ben spesi. Non perché sia un capolavoro del cinema, sebbene sotto il profilo tecnico non può che essere considerato un film perfetto: dall’interpretazione degli attori alla fotografia all’ambientazione ai dialoghi al ritmo;  bensì perché anche negli anni 2000, non è banale vedere premiata un’opera (vera, perché di realtà vissuta e subìta parla) che affronta “di petto”, con lo spirito del cronista, un tema come la pedofilia nella chiesa cattolica.

88039381_still-01spSi tratta di fatti realmente accaduti, nel 2001 ed a seguire, proprio nell’anno delle torri gemelle, quando attaccare con un’inchiesta giornalistica quell’istituzione poteva essere una scelta impossibile da sostenere. Invece è accaduto, come è accaduto che a questo film è stato dato l’Oscar. E perché le cose accadano (in direzione ostinata e contraria) ci vuole un outsider: in questo caso un nuovo direttore del Boston Globe scapolo, di religione ebraica e che odia il baseball. Continua a leggere Il caso Spotlight

Grazie a Dio

Nel vedere questo film, premiato alla Berlinale 2019, in lingua originale, con i sottotitoli in italiano, è stato ancora più facile dire a me stessa che un’opera così coraggiosa, su un tema tanto delicato ed attuale e scottante per la chiesa cattolica, non poteva che provenire da un regista d’oltralpe.

Si tratta di una vicenda realmente avvenuta che ha sconvolto la comunità religiosa lionese, arrivando come un proiettile fino al Vaticano; e squarciando il velo dell’omertà che troppo spesso copre violenze e sopraffazioni sui più deboli. In questo caso i deboli sono bambini o adolescenti, affidati dalle famiglie a un prete che, anziché proteggerli ed occuparsene come un pastore di anime, approfittava della loro ingenuità per sfogare i suoi istinti pedosessuali.

grazie a DioNon utilizzo la parola pedofilia, perché in uno dei taglienti dialoghi della pellicola, il personaggio principale (e primo accusatore) fa notare che quel termine significa amore per i bambini. Mentre il prete, il cui affetto malato anche lui aveva dovuto subire, i bambini li usava, con una forma di passione solo distruttiva per la loro crescita e nefasta per gli adulti che saranno. Continua a leggere Grazie a Dio