Archivi tag: Hélène Vincent

Grazie a Dio

Nel vedere questo film, premiato alla Berlinale 2019, in lingua originale, con i sottotitoli in italiano, è stato ancora più facile dire a me stessa che un’opera così coraggiosa, su un tema tanto delicato ed attuale e scottante per la chiesa cattolica, non poteva che provenire da un regista d’oltralpe.

Si tratta di una vicenda realmente avvenuta che ha sconvolto la comunità religiosa lionese, arrivando come un proiettile fino al Vaticano; e squarciando il velo dell’omertà che troppo spesso copre violenze e sopraffazioni sui più deboli. In questo caso i deboli sono bambini o adolescenti, affidati dalle famiglie a un prete che, anziché proteggerli ed occuparsene come un pastore di anime, approfittava della loro ingenuità per sfogare i suoi istinti pedosessuali.

grazie a DioNon utilizzo la parola pedofilia, perché in uno dei taglienti dialoghi della pellicola, il personaggio principale (e primo accusatore) fa notare che quel termine significa amore per i bambini. Mentre il prete, il cui affetto malato anche lui aveva dovuto subire, i bambini li usava, con una forma di passione solo distruttiva per la loro crescita e nefasta per gli adulti che saranno. Continua a leggere Grazie a Dio

C’est la vie

Prendila come viene, nel sottotitolo italiano del film: una raffinata ed ironica commedia francese che, parlando di wedding planner, matrimoni, inutili (e ridicoli) festeggiamenti, parla della vita. E di come vada presa la vita (senza troppe ansie) e di quanto a volte sia inaspettato il lieto fine ed inutile anche ogni più dettagliata pianificazione.

Il racconto ruota intorno al protagonista Max, magistralmente interpretato da Jean-Pierre Bacri: un imprenditore navigato, sentimentalmente incasinato, alle prese con l’organizzazione dell’evento (ormai) più effimero che c’è. Il matrimonio. Effimero ma nonostante questo quasi sempre (forse giustamente?…) oggetto di maniacale attenzione da parte degli sposi. Quel giorno deve ricordarsi, anche da vecchi, e purtroppo questo accade spesso! Ma non nel senso voluto al momento del grande passo.

Continua a leggere C’est la vie