Archivi tag: Narcos

Oro verde

Ve lo confesso: ho deciso per questo film, essendo un’appassionata delle serie Narcos, su Netflix. Le ho viste tutte e le considero dei preziosi documentari sulla storia non solo colombiana. Sono incentrate sul personaggio di Pablo Escobar, per estendersi a raccontare, con precisione degna di una vera cronaca (ma senza perdere il fascino della narrazione cinematografica) le vicende del cartello di Medellín e di Cali.

E gli intrecci politici tra i governi, e la progressiva esplosione del narcotraffico su larga scala in tutto il mondo; e gli eroi della DEA, l’agenzia federale statunitense che ha in carico questi crimini. Oro verde (traduzione italiana un po’ fantasiosa dell’originale Pajiarós de verano, letteralmente “uccelli estivi”) è un genere cinematografico veramente di nicchia: “epic crime” o “gangster movie”; ma in salsa antropologica, con un occhio attento e fedele al dato storico e descrittivo di una civiltà praticamente perduta.

Continua a leggere Oro verde

Soldado

Film sconsigliato agli ipersensibili e a chi non sopporta la vista del sangue, anche se qualche gradino sotto Tarantino. Consigliatissimo invece agli appassionati di Narcos, Gomorra, Suburra. Non va dimenticato che il regista, Stefano Sollima, è lo stesso proprio di Suburra e di A.C.A.B. (la violenza urbana vista con lo sguardo di tre poliziotti). Una coproduzione Italo-americana: anche in questo sta l’originalità di un racconto ambientato al confine tra il Messico e gli Stati Uniti, scritto e narrato da un italiano.

Il risultato è la totale assenza di celebrazione delle forze armate e delle agenzie americane; personaggi apparentemente infallibili, supereroi della guerra e della guerriglia, militari muscolosi e tatuati e impietosi, nella realtà descritti come uomini fallaci. Tutta la storia nasce da un errore di valutazione (sull’origine di un attentato terroristico in un supermercato) di uno di questi supereroi, che Sollima smonta pezzo per pezzo.

Continua a leggere Soldado