Archivi tag: New York

Un giorno di pioggia a New York

Vi ho già detto che di Woody non ne salto uno: l’ultimo era La ruota delle meraviglie (da rileggere qui), ma questa full immersion nella grande mela, con gli occhi di chi la ama moltissimo, credo sia davvero da non perdere, salvo che non siate dei convinti scettici su temi come l’amore e la forza della casualità, soprattutto negli incontri ed in quelle che sembrano scelte razionali, invece sono portate dal fato.

copertinaIo sono stata per oltre un’ora e mezza con un sorriso un po’ ebete, di fronte alle immagini del film: mi direte, un po’ iconografiche, rileccate persino. I protagonisti della storia appartengono alla upper class a stelle e strisce, frequentano un college nei pressi di New York, studiano letteratura, filosofia, storia. Sono belli, colti, ironici e, nonostante la giovane età, sanno come godersi la vita. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti di una classica commedia di Allen, da un po’ non ne faceva più: e stavolta, astutamente (in sala era pieno di teenager), ha scelto attori molto giovani, apprezzatissimi dagli under 18, star di Instagram, volti noti sia della musica che del cinema.

Continua a leggere Un giorno di pioggia a New York

Copia originale

Lo confesso: ho visto questo film per caso, senza sceglierlo, ingannata, per mia distrazione, dalla lettura della programmazione dei cinema on line. Mi sono infilata in una sala di periferia (quelle dei salesiani, che ogni tanto ancora sopravvivono eroicamente) convinta di trovare una pellicola, ed invece la locandina all’entrata annunciava Copia originale; di cui non sapevo nulla, nemmeno avevo in mente di vederlo.

Forse è la prima volta che mi capita, di andare al cinema “impreparata” e a dirvela tutta non è niente male (c’è chi ne fa un punto di forza, di non leggere mai, prima, nessuna recensione, per essere senza filtri e tabula rasa di fronte alle immagini e alle storie, così da lasciarsi andare e formulare un giudizio originale). La regista trentanovenne è alla sua opera prima, come lungometraggio: sceglie di raccontare una storia vera, quella di Lee Israel (interpretata magistralmente da Melissa McCarthy, solita a ruoli comici, ma qui a tratti capace di impersonare un’eroina tragica e grottesca), una biografa divenuta famosa tra gli anni Settanta e Ottanta, rendendosi autrice di narrazioni molto apprezzate sulle vite di Katherine Hepburn, Tallulah Bankhead, Estée Lauder e della giornalista Dorothy Kilgallen.

Continua a leggere Copia originale

Stai parlando con me?

Stai parlando con me?

Nel 2004 i produttori cinematografici britannici, stilando una classifica delle battute più efficaci della storia del cinema, avevano assegnato il podio alla battuta di Robert De Niro: “You talkin’ to me?” o nella versione doppiata da Ferruccio Amendola ”Stai parlando con me?”. Il film di Martin Scorsese ha 41 anni.

#TaxiDriver